Sarichioi un paradiso sulla terra
Home » Uccelli del Delta del Danubio » Pellicano crespo

Pellicano crespo

Il Pellicano crespo, o Pellicano Riccio, o Pellicano Dalmatico, è un grande uccello appartenente alla famiglia dei pellicani. È diffuso dall'Europa sud-orientale fino all'India e alla Cina e vive nelle zone paludose, negli acquitrini o nei laghetti con acque poco profonde.

Il suo nido è costituito da un semplice mucchio di vegetazione.

Il pellicano crespo è uno degli uccelli che rientra nell'ambito dell' Accordo sulla conservazione degli uccelli acquatici migratori dell'Africa-Eurasia, (AEWA).

Il pellicano crespo è valutato a rischio vulnerabile nella lista rossa della IUCN, riguardante le specie minacciate perché la popolazione della specie è fortemente diminuita in seguito alla progressiva scomparsa del suo habitat naturale.

È il più grande tra tutti i pellicani, con dimensioni leggermente superiori al comune pellicano bianco. Può raggiungere una lunghezza di 170–190 cm, un peso di 11–15 kg ed una apertura alare di circa 3 metri, il che lo rende uno dei più grandi e pesanti uccelli volatori.

Si differenzia dal pellicano bianco per le penne nucali increspate, le zampe grigie e la colorazione grigio-biancastra del piumaggio. La mandibola inferiore assume un colore rossastro nella stagione riproduttiva. I piccoli sono grigi e si differenziano da quelli del pellicano bianco per l'assenza della chiazza facciale rosata e la colorazione più scura.

Il pellicano crespo compie migrazioni su breve distanze. È un volatore elegante e gli spostamenti avvengono spesso in stormi che si muovono in sincronia tra loro. Durante il volo il collo è tenuto all'indietro come quello degli aironi.